L’Azienda

Chi siamoProduttori di vino dal 1850

Quando la nostra famiglia si √® insediata a Villa d’Adda, un antico paese della provincia bergamasca, nel 1800 circa, la produzione di vino era gi√† presente e attiva sul territorio.




Un insieme di vitigni misti quali croatina, uva rara, barbera, franconia, schiava e altri ancora venivano vinificati tutti insieme, a differenza di ora, che come scelta si vinificano in purezza, per esaltare le caratteristiche di ogni singolo vitigno. Il disastro della fillossera a metà dell’ottocento annientò la maggior parte dei vitigni autoctoni.

La soluzione per poter coltivare la vite fu quella di mettere su piede americano, invece che su piede franco i fusti di vitigni innestati che sposassero le caratteristiche dei nostri terreni.

I nostri vini, i nostri valori

01La nostra Filosofia

La cura che dedichiamo ai nostri vigneti si riflette fedelmente nel nostro approccio in cantina, dove adottiamo processi il meno invasivi possibile. Il nostro scopo principale è la produzione di vini naturali che siano autentici rappresentanti del nostro territorio e che garantiscano il massimo rispetto per i nostri clienti.

02Le nostre Tecniche

Dalla selezione dei grappoli d’uva alla produzione della bottiglia finita, ogni fase della nostra filiera produttiva √® meticolosamente curata a mano con grande dedizione. I nostri vitigni si sviluppano in modo da ottenere un grado alcolico ottimale, garantendo una difesa naturale del prodotto nel corso del tempo. Questo consente un invecchiamento che varia da due a quattro/cinque anni, riducendo al minimo l’uso¬†di¬†conservanti.

03Pratiche Verdi

Per proteggere il tronco della pianta, effettuiamo tagli durante la potatura con diametri il pi√Ļ piccoli possibile. Per i tagli pi√Ļ significativi, applichiamo del verderame, che svolge un ruolo di disinfettante per le ferite e riduce il rischio di malattie fungine.

EsploraLa nostra Storia

Coltiviamo con passione un’antica tradizione, con uno sguardo rivolto¬†al¬†futuro.

1850
InsediamentoA metà del 1800 la famiglia Perico si insedia a Villa d'Adda, comune della provincia di Bergamo confinante con Lecco. Vengono popolati i primi vigneti con croatina, uva rara, barbera, franconia, schiava e altri ancora.
1858
Daktulosphaira vitifoliaeNel 1858 fece la sua apparizione la filossera (Daktulosphaira vitifoliae, Flitch, 1856), un insetto originario del Nord America e attualmente diffuso in tutti i paesi viticoli del mondo, provocando in breve tempo gravi danni alle radici e la conseguente morte di diversi vitigni autoctoni.
1860
Piede AmericanoLa devastante filossera, che aveva colpito gran parte dell'Europa, non riuscì ad infestare alcuni vitigni di origine americana. Questo condusse, intorno al 1860, alla decisione di adottare questo portainnesto per sostenere i nostri vitigni.
La Rossera - Nuova Linfa 1980
1980
Nuova linfaLa famiglia, desiderosa di rinnovare il patrimonio vinicolo, ha preso una decisione significativa. Con l'obiettivo di infondere nuova vitalità ai vigneti e dare un impulso alla produzione, è stato avviato un processo di piantagione ex-novo di due prestigiosi vitigni: il Merlot e il Cabernet.
La Rossera - Incrocio Manzoni - Vini Bergamasca Villa d'Adda
2014
Incrocio ManzoniI vigneti di famiglia sono stati arricchiti con l'introduzione dell'Incrocio Manzoni Bianco 6.0.13, un celebre clone sviluppato dal Prof. Luigi Manzoni, preside della Scuola Enologica di Conegliano negli anni '30. Questo vitigno è il risultato dell'incrocio tra il Riesling Renano e il Pinot Bianco, parte di una serie di esperimenti finalizzati al miglioramento genetico della vite mediante incroci ed ibridazioni.
Incrocio Terzi - Vite - La Rossera
2021
Incrocio TerziGrazie alla passione che coltiviamo, abbiamo intrapreso una ricerca approfondita che ci ha permesso di valorizzare nuovamente un vitigno autoctono a bacca nera, noto come l'Incrocio Terzi. Questa varietà, originariamente sviluppata a fine 800, è il risultato di un incrocio genetico tra il Barbera e il Cabernet Franc, ideato e perfezionato dal rinomato viticoltore bergamasco Riccardo Terzi.

I Vigneti

Alleviamo quattro tipologie di vitigni differenti: Cabernet Souvignon, Merlot, Incrocio Terzi e Incrocio Manzoni bianco, distribuite su cinque vigneti.

Custodi della tradizione vinicola, la nostra azienda è il frutto di generazioni intrecciate dalla passione per il vino. In ogni bottiglia scorre la storia di chi prima di noi ha coltivato con amore e dedizione. Jacopo Mazza
Crediamo che la chiave per una vinificazione di successo risieda in un impegno accurato e sofisticato.